Donazione

La donazione tradizionale è quella di sangue intero. Il prelievo di sangue intero, di 450 ml +/- 10%, è assolutamente innocuo per il donatore e della durata di circa 5 – 8 minuti. Oltre a questa tipologia di donazione è possibile effettuare una procedura di aferesi grazie alla quale viene prelevato un unico emocomponente (plasma o piastrine). Aferesi indica una procedura che consiste nel filtrare il sangue, trattenere l’emocomponente necessario e restituire al donatore il rimanente. In relazione all’emocomponente donato si parla di plasmaferesi (solo plasma) o piastrinoaferesi (solo piastrine). La procedura è innocua per il donatore ed ha una durata variabile da 35 a 90 minuti circa. Infine è possibile effettuare una donazione multipla di emocomponenti. Grazie all’impiego di appositi separatori cellulari è possibile effettuare una eritroplasmaferesi (donazione di plasma e globuli rossi), una eritropiastrinoaferesi (donazione di piastrine e globuli rossi), una plasmapiastrinoferesi (donazione di plasma e piastrine), una donazione di piastrine raccolte in due sacche, oppure una donazione di Globuli rossi puri divisi in due sacche.

Come si diventa donatore di sangue

Puoi diventare donatore di sangue:

Per diventare donatori di sangue è necessario soddisfare questi semplici requisiti:

  • Essere maggiorenni
  • Essere in buona salute
  • Avere un peso corporeo superiore ai 50 kg
  • Avere una condotta di vita conseguente

Per donare il sangue, inoltre, è necessario sottoporsi ad un colloquio e ad una visita medica che verrà effettuata allo scopo di svelare eventuali patologie delle quali l’aspirante donatore non è a conoscenza.
Se tutto risulterà negativo il donatore sarà considerato idoneo alla donazione.

Cosa fare prima e dopo la donazione

  • Prima della donazione
    • Non è necessario il digiuno completo: è possibile fare una leggera colazione.
    • Si richiede invece il digiuno nel caso di esami da ricontrollare.
    • La sera precedente è consigliato un pasto normale, senza eccedere negli alimenti e nelle bevande alcoliche.
  • Dopo la donazione
    • Assicurarsi che il cotone, tenuto fermo dall’apposito cerotto, funga sicuramente da tampone. Se esce qualche goccia di sangue, ritornare in sala prelievi per il necessario intervento.
    • Evitare di piegare il braccio per almeno 15 – 20 minuti.
    • Evitare bruschi movimenti del capo e repentine variazioni di posizione (da seduto a in piedi e viceversa).
    • Non sostare fermi in piedi subito dopo aver donato, ma passeggiate.
    • Fare colazione seduti e possibilmente all’ombra. Subito dopo la donazione non bere alcolici e non consumare cibi troppo impegnativi per la digestione.
    • Non fumare per almeno un’ora.
    • E’ consigliato bere più liquidi del solito sia durante il pasto che durante la giornata.
    • Nella giornata della donazione evitare attività fisiche intense, lavori faticosi, attività sportiva, lunghi viaggi in automobile.

Inoltre si ricorda che la normativa in vigore riconosce al donatore una giornata di riposo, conservando la normale retribuzione per la medesima giornata, anche ai fini della pensione.
Ai lavoratori dipendenti che lo richiedono, verrà rilasciato un foglio giustificativo per il datore di lavoro, valido per la giornata di riposo collegata con la donazione di sangue o plasma. In caso non sia possibile effettuare la donazione e/o si eseguano solo esami di controllo sarà rilasciato un giustificativo che copre solo il tempo impiegato per il prelievo.

Condizioni di esclusione temporanea dalla donazione

Il periodo di sospensione può essere variabile a discrezione del giudizio clinico del medico.

  • Viaggi in zone endemiche per malattie tropicali: Vedi tabella
  • Trasfusione di sangue e/o emocomponenti o trattamento con farmaci emoderivati: 4 mesi
  • Esame endoscopico con strumenti flessibili: 4 mesi
  • Interventi chirurgici maggiori: 4 mesi
  • Rapporti sessuali con persone infette o a rischio maggiore di infezione da HBV, HCV, HIV: 4 mesi
  • Rapporti sessuali occasionali a rischio di trasmissione di malattie infettive: 4 mesi
  • Agopuntura (se non praticata da un professionista abilitati e con dispositivi a perdere): 4 mesi
  • Tatuaggi, piercing: 4 mesi
  • Mononucleosi, dopo la guarigione: 6 mesi
  • Toxoplasmosi, dopo la guarigione: 6 mesi
  • Interruzione di gravidanza: 6 mesi
  • Soggiorno in zone malariche: 6 mesi
  • Gravidanza: 1 anno dopo il parto
  • Vaccinazioni: periodo variabile da 48 ore a 4 settimane a seconda del tipo. 1 anno per vaccinazione antirabbica se praticata dopo esposizione.
  • Intervento chirurgico minore: 1 settimana
  • Assunzione di farmaci: periodo variabile di tempo a seconda del farmaco assunto e della patologia oggetto di cura
  • Malattie allergiche: sospensione nel periodo sintomatico
  • Cure odontoiatriche: cure di minore entità da parte di dentista o odontoigenista esclusione di 48 ore. L’estrazione, la devitalizzazione ed interventi analoghi sono considerati interventi chirurgici minori

Condizioni di esclusione permanente dalla donazione

  • Malattie infettive: Epatite C, Epatite B (eccezione persone divenute HBsAG negative e HBsAb positive, HIV1-2, HTLV I/II, Babebiosi, Lebbra, Kala Azar (Leishmaniosi viscerale), Tripanosoma Cruzi (M. di Chagas), Sifilide, Epatite ad eziologia indeterminata.
  • Soggiorno di 6 mesi cumulativi dal 1980 al 1996 per rischio Encefalopatia Spongiforme Trasmissibile
  • Ricevimenti xenotrapianti
  • Malattie autoimmuni asd esclusione della malattia celiaca purché il donatore segua una dieta priva di glutine
  • Tendenza anomala all’emorragia
  • Comportamento sessuale: persone il cui comportamento sessuale le espone ad alto rischio di contrarre gravi malattie infettive trasmissibili con il sangue

Dove e come posso donare?

  • Contattando la sede AVIS di Senago
  • in Via Don Rocca 25, Senago (MI) – Telefono: 029988451 / 0299764019 – email: avis.senago@gmail.com
    Siamo aperti dal lunedì al giovedì dalle ore 20.00 alle 21.00 e la Domenica dalle ore 10.00 alle 12.00.
    Un nostro addetto fisserà un appuntamento per te presso uno dei centri sotto riportati.

  • PRESSO L’OSPEDALE G.SALVINI – solo su prenotazione
    in Viale Forlanini 95, Garbagnate Milanese (MI) – Telefono: 02994302939 / 02994302265
    Prenotazione online: www.avisarea1-4.it/index.php/prenotazioni

    • Dal LUNEDI’ AL VENERDI’ dalle 7,30 alle 9,30
    • I seguenti SABATI dell’anno 2018:
      • 13 e 27 Gennaio
      • 10 e 24 Febbraio
      • 10 e 24 Marzo
      • 14 e 28 Aprile
      • 12 e 26 Maggio
      • 9 e 23 Giugno
      • 14 e 28 Luglio
      • 15 e 29 Settembre
      • 13 e 27 Ottobre
      • 10 e 24 Novembre
      • 15 e 29 Dicembre
    • I seguenti SABATI dell’anno 2019:
      • 19 Gennaio
      • 2 e 16 Febbraio
      • 2, 16 e 30 Marzo
      • 13 Aprile
      • 4 e 18 Maggio
      • 15 e 29 Giugno
      • 6 e 20 Luglio
      • 14 e 28 Settembre
      • 12 e 26 Ottobre
      • 9 e 23 Novembre
      • 21 Dicembre
  • PRESSO L’OSPEDALE DI BOLLATE
    in Via Piave 20, Bollate (MI) – Telefono: 02994305309 / 02994305310

    • Sangue intero: Lunedì –Mercoledì –Venerdì Dalle 7,30 alle 9,30
    • Donazione in aferesi: Lunedì –Mercoledì –Venerdì Dalle 7,45 alle 11,00 ( previo appuntamento)
    • Aspiranti donatori per visita di idoneità: Martedì – Giovedì dalle 7,45 alle 9,30